Attività ludico-didattiche in Pediatria

Attività ludico-didattiche in Pediatria


Progetto realizzato nel reparto di Pediatria dell’Istituto dei Tumori di Milano

Ogni giorno un team di animatori e insegnanti si dedica ai piccoli pazienti ricoverati e ai loro genitori, cercando di creare un ambiente il più possibile sereno e familiare, per aiutarli ad affrontare la degenza ospedaliera e il  periodo di cure che li attendono.       

Nell’area giochi e scuola, i bambini vengono accompagnati e seguiti nei momenti di gioco, svago e studio: laboratorio di pittura, decoupage, realizzazione di spille e collane, laboratori di cucina, giochi di società, laboratori di informatica e di grafica.

Le insegnanti assicurano ai pazienti una continuità didattica che permette loro di rimanere al passo con i compagni favorendo così anche il reinserimento scolastico al rientro dalla malattia.

 

Andrea l’ho conosciuto che aveva poco più di due anni. Due occhi marroni giganteschi in un viso rubicondo, un sorriso ammaliatore, le ciglia lunghissime e la bocca sempre impiastricciata di pomodoro. Entrava in passeggino, spinto dalla mamma ad alta velocità, divorando una mega pizzetta, di cui però mangiava solo la mozzarella e il pomodoro. Furbo no? Il pane finiva sempre nel cestino! L’ho visto crescere, cambiare espressione del viso, peggiorare e migliorare, peggiorare e migliorare, in un’altalena spinta dal destino, perdere i capelli e farli ricrescere più folti e belli di prima.  Un giorno ha voluto che io fossi il paziente, e lui il dottore. Mi ha fatto il prelievo di sangue con una finta siringa, una trasfusione e poi mi ha messo il cerotto. Quando me l’ha tolto ci ha scritto sopra  uno scarabocchio e mi ha detto:  “C’è scritto ti voglio bene”. Ce l’ho ancora quel cerotto."

Un volontario LILT