LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI - SEZIONE PROVINCIALE DI MILANO

Prevenzione - Fumo

Bookmark and Share

IL FUMO

Oggi il fumo è considerato il principale fattore di rischio per le patologie respiratorie e le malattie cardiovascolari, i tumori al polmone, al cavo orale, laringe e per numerosi altri effetti collaterali e diversi tipi di neoplasie. Nei paesi industrializzati il fumo attivo rappresenta la principale causa evitabile e prevenibile di malattia e di morte.
L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito il fumo di tabacco come "la più grande minaccia per la salute nella Regione Europea" e la seconda causa di morte nel mondo con 4-5 milioni di morti da malattie fumo correlate. Negli ultimi decenni diversi studi epidemiologici hanno osservato una forte associazione tra il consumo di sigarette e mortalità per oltre 40 patologie. La pericolosità del fumo deriva dalle oltre 4000 sostanze tossiche prodotte dalla sua combustione. Basti pensare che il tabacco provoca più decessi di alcol, aids, droghe, incidenti stradali, omicidi e suicidi messi insieme.
Solo in Italia in un anno si stima che siano attribuibili al fumo di tabacco 80 mila decessi pari al 14,2% di tutte le morti. Un fumatore a vita ha un rischio di morte, in ogni età, 3 volte superiore a quello di un non fumatore.

Cosa si può fare dunque per prevenire tutto questo?

La Sezione di Milano della Lega contro i Tumori è impegnata in un intenso e capillare programma di attività che prevede strategie di intervento su diversi fronti per combattere il tabagismo con i seguenti obiettivi:

  • Sensibilizzare i giovani a non incorrere in questa dannosa abitudine attraverso programmi specifici di educazione sanitaria per la prevenzione del tabagismo. Con lo scopo di far crescere una generazione di non fumatori viene sviluppato un programma condotto da educatori, appositamente formati, che coinvolge tutti i soggetti che interagiscono con i ragazzi: insegnanti e genitori per una "Scuola senza Fumo". Ogni anno la campagna contro il fumo presso le scuole primarie di Milano e provincia coinvolge più di 500 scuole, per un totale di circa 20 mila ragazzi.

  • Aiutare e sostenere coloro che intendono smettere di fumare
    La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori organizza i percorsi di disassuefazione con lo scopo di far abbandonare l'abitudine al fumo e di proporre un modo più attento di aver cura della propria salute attraverso stili di vita e comportamenti adeguati. La metodologia utilizzata dalla LILT è di tipo psico-comportamentale, non prevede l'impiego di elementi esterni o di medicinali, ma è basata su incontri individuali o di gruppo condotti da esperti presso i Centri Antifumo.
    Nei Centri Antifumo vengono proposti anche esami di funzionalità respiratoria che costituiscono un primo approccio per dimostrare al fumatore i disagi derivanti dall'abitudine al fumo. I due test, eseguiti da uno pneumologo, consistono in un esame spirometrico e nella misurazione del monossido di carbonio nell'espirato.

  • Sensibilizzare la popolazione al problema del fumo attraverso campagne ed eventi di informazione

Scarica qui l'opuscolo Sfumiamo?

Data ultimo aggiornamento: 11 novembre 2013