La Salute senza frontiere

blog_post_43

Si è tenuto martedì 3 ottobre il primo incontro delle nostre peer educator/donne ambasciatrici LILT presso il Centro Islamico di Monza. L’incontro è avvenuto all’interno del progetto “Salute senza frontiere”: un progetto sulla promozione degli stili di vita salutari attraverso metodologie attente alle caratteristiche culturali, linguistiche e sociali delle comunità straniere.

“Salute Senza Frontiere” fa leva sull’importanza dell’educazione fra pari: verranno selezionate un gruppo di donne “ambasciatrici” per ciascuna comunità straniera con l’obiettivo di stimolare i propri connazionali all’adesione. Il progetto inoltre è frutto della collaborazione fra diverse sezioni LILT della Lombardia, oltre che di un’attenta mappatura del territorio, condotta con lo scopo di creare solide collaborazioni con le associazioni, gli enti e i gruppi di riferimento delle comunità straniere.

Il progetto è frutto della collaborazione tra specialisti LILT del settore, Fondazione Ismu  - Iniziative e Studi sulla Multietnicità e in collaborazione con: Centro islamico di Monza, Chiesa Ortodossa di Pavia, El Cisne e Lazos Ecuatorianos di Lodi, la Diocesi Migranti e la Rete scuole senza Permesso di Milano e Provincia. 

Per scoprire di più sul progetto clicca qui. 


Prevenzione Welfare