LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI - SEZIONE PROVINCIALE DI MILANO

Come aiutarci - Lasciti ed eredità

Bookmark and Share

Un testamento a favore della salute

 

Fare testamento significa poter esprimere liberamente la propria volontà, è un atto di coscienza e di responsabilità , che ci permette di disporre dei nostri beni a favore delle persone che ci sono care.

La possibilità di scegliere è un diritto importante.

Quando non si individuano con un testameto i beneficiari ai quali dovranno essere attribuiti i nostri beni, in mancanza di eredi legittimi, subentrerà lo Stato.

Con il testamento tuteliamo le nostre volontà, evitando conflitti, e disponiamo del nostro patrimonio come preferiamo, assicurandoci che lo stesso, grande o piccolo che sia, venga assegnato a soggetti che lo possano apprezzare e per i quali possa essere utile.

Con il testamento tuteliamo le nostre volontà, evitando conflitti, e disponiamo del nostro patrimonio come preferiamo, assicurandoci che lo stesso, grande o piccolo che sia, venga assegnato a soggetti che lo possano apprezzare e per i quali possa essere utile.

Solo così il nostro ricordo potrà rimanere vivo negli anni.

Il testamento, con il quale una persona dispone di tutte le proprie sostanze o di parte di esse, è strettamente personale e non può esprimersi per mezzo di rappresentanti.

Il testamento può essere redatto in varie forme tra le quali:

Il testamento olografo (art. 602 c.c.)

Con questo tipo di testamento le proprie intenzioni si devono redigere a mano e di persona. Esse possono essere scritte su un foglio di carta, apponendo la data (giorno, mese, anno) e la firma (nome e cognome) alla fine del testo.

Non deve essere scritto a macchina né da altre persone, è opportuno che, al fine di evitare incertezze, non vi siano cancellature, segni o parole poco leggibili, ed è meglio controllare che le disposizioni siano espresse chiaramente per evitare anche dubbi nell'interpretazione.

È sempre consigliabile sottoporre il testamento a un notaio o comunque a un esperto di diritto per accertarsi della sua regolarità.

È possibile apporre al testamento delle modifiche mediante un codicillo, scritto sempre di propria Mano, datato e firmato.
Il testamento può essere modificato o revocato finché il testatore è in vita.
Chiunque sia in possesso di un testamento olografo, alla notizia del decesso del testatore, deve presentarlo a un notaio per la pubblicazione.

Il testamento pubblico (art. 603 c.c.)

Nel caso del testamento pubblico è un notaio, alla presenza di due testimoni, a scrivere le volontà del testatore.

Il testamento è conservato negli atti del notaio e reso pubblico solo dopo la scomparsa del testatore.

Di che quota testamentaria si può disporre? È esente da tasse?

Qualunque sia la forma del testamento, la legge stabilisce che una parte dei lasciti sia riservata al coniuge, ai figli legittimi e naturali e, in mancanza di questi ultimi, agli ascendenti legittimi.

La quota delle sostanze di cui comunque si può disporre liberamente a favore di altri, varia secondo l'esistenza o meno di soggetti ai quali spettano per legge diritti sull'eredità, ed è di almeno un quarto del valore del proprio patrimonio.

In situazioni particolarmente complesse o per evitare il sorgere di dissidi o di difficoltà nell'interpretazione, si può nominare una persona di fiducia quale esecutore testamentario. Questo avrà una certa autorità sugli eredi e controllerà che la volontà del testatore sia correttamente eseguita.

I lasciti a favore della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Milano, sono esenti da imposta di successione e possono consistere in beni mobili (denaro, titoli azionari, titoli obbligazionari, conti correnti bancari o postali, titoli di credito) e immobili (fabbricati e terreni, oggetti di valore e arredi, in proprietà al testatore al momento della morte).

Se il testamento è già stato scritto

Chi decide di nominare la Sezione Provinciale di Milano della LILT nel proprio testamento potrà contare sul supporto di un'equipe di esperti per poter meglio tutelare le proprie volontà.

Non è mai troppo tardi per decidere di sostenere la lotta contro i tumori.
Anche senza dover riscrivere l'intero testamento, è' sufficiente integrare le proprie disposizioni con un foglio aggiuntivo, sempre redatto di proprio pugno e munito di data e firma, citando chiaramente il nome della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori - Sezione Provinciale di Milano e indicando l'entità del lascito.

Come vengono utilizzati i lasciti testamentari?

Ognuno può esprimere la propria preferenza circa la finalità alla quale intende dedicare il lascito.

La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori - Sezione Provinciale di Milano avrà cura di rispettare questo desiderio. Oppure, più semplicemente, si possono destinare i beni alle attività istituzionali dell'Associazione che li distribuirà tra le molte iniziative, secondo le necessità, nel pieno rispetto della propria missione statutaria.

La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Milano trasforma immediatamente e direttamente i fondi che raccoglie attraverso i lasciti testamentari in servizi a disposizione dei cittadini o in strumenti utili per le varie attività :

  • Una rete di 17 Spazi Prevenzione sul territorio di Milano e Provincia, per assicurare servizi di diagnosi precoce con elevati standard di qualità e 2 Centri Anti-fumo;
  • Attività di educazione e sensibilizzazione nei confronti di 20.000 bambini e ragazzi, gli adulti di domani, per educarli a un corretto stile di vita, per informarli sui danni provocati dal fumo in modo da contribuire a fare di loro una generazione più sana;
  • Assistenza a malati adulti e bambini per garantire loro una qualità di vita migliore, supportarli psicologicamente e venire incontro alle loro esigenze pratiche: alloggio presso case d'accoglienza, sussidi economici, servizio di accompagnamento alle terapie, assistenza ai malati terminali.
  • Un attento finanziamento di progetti mirati alla ricerca scientifica, borse di studio, corsi di formazione e aggiornamento per il personale sanitario.


Tutti questi servizi realizzati con l'aiuto di un gruppo assai numeroso di Volontari, appositamente formati, e di personale qualificato, rendono l'Associazione una presenza concreta e affidabile sul territorio che garantisce continuità e professionalità negli interventi, riconfermando ogni giorno l'impegno per sconfiggere questa malattia.

Per informazioni Settore Servizi Generali 02.49521

Scarica qui la brochure informativa

Con il patrocinio e la collaborazione del Consiglio Nazionale del Notariato.

logo notai